Informazioni

Tutti i nostri impianti sono fatti interamente all'interno dell'azienda. Dalla realizzazione al confezionamento, passando per i trattamenti superficiali e il controllo qualità. 

Per quanto riguarda l’accoppiamento moncone-impianto, è stata effettuata un’analisi della connessione conico esagonale, la più complicata da realizzare.
Le radiografie, le ricostruzioni tridimensionali e le tomografie planari presentano un fit implantare di alta qualità, con pochi spazi e molto ridotti (presenti solo all’interno della connessione) tra abutment, collare dell’impianto e vite di connessione, non sufficienti a garantire la penetrazione di agenti batterici.

 

Il confezionamento degli impianti viene effettuato o con impianto sostenuto da montatore fresabile in titanio di grado medicale e vite di ritenzione standard o con impianto posizionato in un cestello metallico a seconda delle linee.

I materiali plastici utilizzati (esenti da ftalati e sostanze di origine animale) nella realizzazione del bottiglino, del tappo e della valva sono conformi alle normative vigenti e ideali a supportare i raggi beta, impedendo nel tempo l’alterazione del prodotto.

I processi di decontaminazione e confezionamento degli impianti sono eseguiti in una zona ad ambiente controllato (Camera Bianca), che garantisce condizioni di contaminazione particellare e microbiologica sicure.

La classe di contaminazione ambientale è stata determinata in modo da garantire sul prodotto un bioburden di presterilizzazione costante e sufficientemente basso da assicurarnela sterilizzazione, la quale è garantita per un periodo massimo di 5 anni.